Come togliere la cellulite in una settimana

Considerato l’antiestismo cutaneo  più comune e nemico numero uno del sesso femminile la cellulite colpisce l’80% delle donne senza distinzione di età, peso e statura. Togliere la celulite in una settimana è possibile con un alimentazione sana e qualche accorgimento.

Cellulite: natura e principali cause

Resta ancora aperta la discussione tra il team di medici che considerano la cellulite una malattia degenerativa della pelle e medici sul fronte opposto che sostengono la teoria secondo cui la cellulite sia un fattore fisiologico legato all’invecchiamento delle cellule. Condizione normale delle donne dopo la pubertà o infiammazione delle cellule sottocutanee? La domanda non trova ancora risposta  e la sua vera origine fenomenologica è ancora un enigma. La cellulite è caratterizzata dall’aspetto grumoso, noto come buccia d’arancia.  Gli accumuli di grasso presenti nelle zone più profonde della pellle crescendo di massa urtano contro il tessuto connettivo  che perde l’elasticità assumendo l’aspetto irregolare tipico della cellulite.

Le principali cause della cellulite

La cellulite è la conseguenza di diversi fattori che favoriscono la sua comparsa, tra cui:

  • Ritenzione idrica
  • Cattiva circolazione sanguigna
  • Scarsa attività sportiva
  • Alimentazione sbagliata, a base di grassi e carente di proteine
  • L’obesità
  • Disturbi ormonali
  • Fattori genetici

rimedi per eliminare in poco tempo la cellulite

Eliminare la cellulite in una settimana con i rimedi naturali

Ecco i trattamenti di origine naturale per combattere gli inestetismi della cellulite.

Fibre: verdura con i pigmenti verdi delle foglie,  la frutta secca come le noci sono particolarmente ricchi di fibra . Aiuta la digestione e depura l’intestino,  attiva il metabolismo durante le diete e normalizza gli ormoni.

Proteine: l’assunzione di uova, pesce e proteine accelerano il processo metabolico e contribuiscono ad attenuare i segni della cellulite.

Alghe marine: grazie alla sostanza di cui è composta l’alga marina , la “fucoxantina”, stimola il corpo a bruciare gli accumuli di adipe localizzata  associati spesso alla comparsa della cellulite. Si possono aggiungere le alghe nella  dieta spruzzandone una piccola quantità sui pasti.

Semi di lino: equilibra il dosaggio ormonale, fa bene alla pelle e contribuisce a rinforzare la maggiore proteina del tessuto epidermico, il collagene responsabile dell’elasticità cutanea. Lasciare riposare l’intera notte  i semi di lino in un bicchiere d’acqua  e bere l’infuso a colazione. E’ possibile mangiare i semi a crudo o utilizzarli come ingredienti d’insalate miste.

Acqua. L’acqua idrata la pelle, la disseta  eliminando le tossine dal corpo presenti anche nelle cellule adipose sottocutanee. Combatte la ritenzione idrica, tra le maggiori cause della cellulite favorendo il microcircolo e lo scioglimento dei depositi di grasso. L’ideale è bere almeno due litri di acqua durante il giorno per assicurare all’organismo la giusta idratazione.

Si consiglia di integrare alla dieta una regolare attività fisica comprensiva di  lunghe passeggiate giornaliere e  l’assunzione di integratori vegetali come la centella asiatica che migliorano  visibilmente l’aspetto della pelle a buccia d’arancia.