Come scegliere la tinta per capelli

Prima o poi abbiamo tutte la tentazione di “cambiare colore”. E qualche volta viene la voglia di provare il fai-da-te: perché non ci fidiamo del parrucchiere, perché non vogliamo dire nulla a nessuno, oppure semplicemente per risparmiare! Ma come riuscire ad azzeccare la tinta giusta, se siamo inesperte? Come riuscire ad indovinare un colore che non riesca orribile, costringendoci a correre dal parrucchiere in lacrime e col portafoglio alla mano?

Scegliere il colore giusto per i propri capelli

Ecco qualche consiglio utile per non trovarsi davanti allo specchio con la testa blu!

  • Non fatevi ingannare dalle splendide modelle sulla scatola: sono lì per convincervi a comprare! Guardate invece sul lato della confezione, dove sono mostrati i colori più realistici che potrete ottenere partendo dalla vostra tinta base.
  • Non esagerate coi cambiamenti. Provate dapprima un colore che è solo una tonalità più chiaro o più scuro del vostro. E ricordate che se viene troppo chiaro si può scurire, ma se è troppo scuro dovrete tenervelo!
  • Attente ai trattamenti. Non abbandonatevi al fai da te se avete la permanente, colpi di sole o altri trattamenti precedenti. Chiedete sempre il consiglio di un esperto (che non è la commessa del supermercato!).
  • Procedete con ordine. Se avete scelto un colore scuro, tingete prima le radici e lasciate le punte per gli ultimi 5 minuti. Se invece il colore è chiaro, fate il contrario. Il risultato sarà più naturale.
  • 48 ore prima dello shampoo. Dopo aver ben risciacquato la tinta, aspettate 48 ore prima di fare uno shampoo, per consentire al colore di venir meglio assorbito. E non usate acqua troppo calda, altrimenti le scaglie del capello si apriranno e la tinta durerà molto meno…

Come miscelare ed applicare una tinta per capelli

Per colorarsi i capelli non è necessario andare con cadenza mensile dal parrucchiere: con un po’ di accortezza e un po’ di informazioni è possibile, infatti, risparmiare qualche soldo (cosa che, di questi tempi, non guasta!) e farsi la tinta a casa propria. Come? In questa sezione ve lo spiegheremo.

  • La prima cosa importante per una buona riuscita della colorazione dei capelli casalinghe è scegliere un buon prodotto: a tal proposito è il caso di spendere qualche euro in più ma di scegliere un prodotto di qualità. Potete farvi consigliare al riguardo da un parrucchiere di fiducia oppure potete rivolgervi ad un negozio che vende articoli per i parrucchieri.
  • La seconda cosa da fare è leggere sempre le istruzioni della tintura che avete acquistato, dove troverete anche tutte le informazioni che vi occorrono per applicarla correttamente.

Se usate una tintura semipermanente o permanente assicuratevi di non essere allergiche ad essa; fate questo semplice test: preparate una piccola quantità di tinta e applicatela su un quadratino di pelle all’interno del gomito (2,5 cm). Lasciatela per circa 24 ore, badando a non strofinarla via: se si sviluppa del rossore o se compare un prurito localizzato non usate la tintura perchè si tratta di fenomeni tipici di un’allergia.